Browsing Tag:

tagliatelle

tagliatelle

TAGLIATELLE ALLA SALSA DI SOIA CON GAMBERONI SU LETTO DI CREMA DI PISELLI

kikkoman

Manco da un po’ lo so, mi riprometto sempre di dedicarci più tempo, di seguirlo di più questo mio blog, ma proprio non riesco.

Fortunatamente o sfortunatamente la settimana scorsa causa una caduta a lavoro, ho avuto un trauma cranico che mi ha causato un gran mal di testa, vertigini e perdita di equilibrio, ma almeno mi sono riposata, la mattina la sveglia non suonava, e sono riuscita a cucinare qualcosa.

La cucina è creatività, è sperimentare, provare, bruciare anche, nulla in cucina fa schifo, al massimo non è di nostro gradimento.

L’altro giorno avevo voglia di qualcosa di particolare, io amo la salsa di soia, e ho voluto provare a metterla in piatto della nostra tradizione : le tagliatelle.

E’ sempre un po’ rischioso quando si va a modificare un qualcosa di tradizionale, non si è sempre pronti a  sperimentare nuovi sapori.

dsc01540

INGREDIENTI PER 4 PERSONE

200 gr farina

2 uovo

2 cucchiai di salsa di soia

olio evo

16 gamberoni

100 gr piselli

1 patata media

PROCEDIMENTO

In una ciotola mettete la farina a fontana, aggiungete le uova,  la salsa di soia e un filo d’olio evo, con l’aiuto di una forchetta amalgamate gli ingredienti finché le uova non avranno assorbito un po’ di farina, poi proseguite a impastare a mano fino ad ottenere un’impasto liscio , omogeneo ed elastico.

Avvolgetelo nella pellicola e mettetelo in frigo a riposare per circa 30 minuti.

Stendete la pasta con la macchinetta o con il mattarello (per quelli che vogliono faticare un po’ di più), ripiegate la pasta e tagliatela a fette di circa 8mm.

Pulite i gamberoni, togliete il carapace e incidete il dorso del gambero con un coltellino e eliminate l’intestino, tirandolo con la lama del coltellino. Quattro gamberoni lasciateli interi, serviranno per decorare il vostro piatto alla fine, per quanto riguarda gli altri, eliminate la testa , tagliateli a pezzettoni e fateli saltare in padella per 2 minuti con olio evo e un pizzico di sale.

La crema di piselli è velocissima da preparare. In un pentolino mettete i piselli e la patata (precedentemente pelata) e tagliata a pezzetti. Coprite con l’acqua , salate e fate bollire per circa 15 minuti. Frullate la vostra crema di piselli, che non dovrà comunque risultare troppo densa.

P.s  mentre la frullate, versate un filo d’olio evo , questo permetterà alla crema di rimanere più lucida e acquisire un colore più brillante.

Cuocete le tagliatelle in acqua salata per circa 4 minuti , spadellatele con i gamberoni e un po’ d’acqua di cottura.

Prendete il vostro piatto di portata ,mettete un cucchiaio abbondante di crema di piselli e formate un bel cerchio, adagiate sopra le tagliatelle e ultimate il piatto con il gamberone.

In famiglia il piatto è stato molto gradito, bimbi compresi , spero piaccia anche a voi.

dsc01569

tagliatelle

TAGLIATELLE QUASI ESTIVE

 

 

tagliatelle

Lo so, lo so , lo so, come buoni propositi per questo nuovo anno c’era anche quello di dedicare più tempo a questo blog, anche perchè lo scopo iniziale era proprio quello, avere uno spazio  tutto mio in queste giornate così piene. Tra lavoro, bimbi, rugby, casa da sistemare, lavatrici e il cane 24 ore non mi bastano, almeno altre 12 non sarebbero male.

Comunque eccomi qui, con una delle miei ricette. Non sono una che si pianifica le ricette da fare, anche se lo facessi so già che non la seguirei. Oggi avevo in mente un piatto di tagliatelle un pò più invernali , spesa fatta con tutti gli ingredienti necessari, poi nulla, questa mattina mi sono alzata, stranamente non pioveva e c’erano dei tiepidi raggi di sole che filtravano dalla finestra e mi scaldavano mentre facevo colazione, ed in quel momento la ricetta è cambiata completamente , ecco il perchè del nome.

Un piatto semplice, genuino , e molto profumato.

INGREDIENTI PER 4 PERSONE :

250 gr farina di farro

3 uova

500 gr pomodori ciliegino

7/8 noci

timo – maggiorana – menta- erba cippolina  a piacere

buccia limone

sale q.b

PROCEDIMENTO :

In una ciotola setacciate la farina e aggiungete le uova e un pizzico di sale, quindi lavorate gli ingredienti con le mani, fino ad ottenere un impasto omogeneo , liscio ed elastico. Formate una palla e avvolgetela nella pellicola . Lasciate riposare l’impasto a temperatura ambiente per circa mezz’ora.

Tirate la pasta con un mattarello fino ad uno spessore di 2 mm , a me la tagliatella piace un po’ grossa. Tagliate le voste tagliatelle e infarinatele. Se utilizzate la macchina , dividete l’impasto in due , infarinatelo e passatelo più volte fino ad ottenere lo spessore di sfoglia che desiderate. Passate la sfoglia nella trafila per tagliatelle e infarinatele.

DSC00791

Predete i pomodorini, lavateli e tagliateli a metà.

In una padella versate un filo di olio extra vergine di oliva, i pomodorini , salate e cucinate a fuoco vivo per circa 5/ 10 minuti.

Ora prendete le erbe aromatiche che più amate, io in questa ricetta ho usato erba cipollina, menta, timo , maggiorana, e tagliatele grossolanamente.

Aprite 7/8 noci e spezzettatele.

Cucinate le tagliatelle in acqua bollente e salata per alcuni minuti , scolatele e versatele nel sugo di pomodorini.

Spadellate a fuoco vivo con un filo di olio extra vergine, aggiungete le erbe aromatiche e la buccia grattugiata di un limone.

Servite

DSC00800

DSC00804

Buon appetito

Silvia

tagliatelle

Tagliatelle con farina di ceci e salsiccia

Buon anno amici, si lo so con qualche giorno di ritardo, ma eccomi qui. Inizio questo 2015 con molti obiettivi per me, primo di tutti dedicare molto più tempo a questo blog. Blog nato lo scorso anno per me stessa, per fare un qualcosa che mi stimolasse e piacesse. Non sono riuscita nel corso dello scorso anno di curarlo e dedicargli il tempo di cui aveva bisogno, ma mi sono promessa che quest’anno la cosa cambierà. Il primo post di questo 2015 , è una ricetta che nel farla, ha rievocato in me vecchi ricordi e vecchi sapori. Ricordi che mi hanno portato indietro di molti anni, quando da bimba stavo con la nonna, colei che da sempre mi ha portato ad amare la cucina, i suoi profumi, i suoi sapori, ma soprattutto l’armonia che in cucina si crea tra il cibo e le persone. In me è ancora vivo il ricordo di lei che impastava il pane, e proprio grazie a lui univa tutti noi nipoti, attorno alla “vantiera ” ( in dialetto veneto) questo contenitore in legno ( ovviamente fatto da mio nonno) dove il pane veniva impastato da noi è lasciato lievitare per una notte intera. Era bello vederla lì in cucina a cucinare, impastare, preparare il burro, per tutti noi, e nel suo volto non c’era mai la stanchezza, ma solo la gioia  e l’amore per noi nipoti. Ecco questa ricetta la voglio dedicare a lei, una donna, una madre è una nonna fantastica.

In questa ricetta ho voluto unire uno dei prodotti classici del sud: i ceci, con uno dei nostri prodotti veneti la salsiccia, chiamata nel nostro dialetto “uganega”.
INGREDIENTI PER 4 PERSONE:

 

-250 gr farina di ceci
-100 gr farina 00
– 3 uova
– 3 cucchiai olio oliva
– acqua tiepida q.b
– sale
– 4 salsicce
– mezzo bicchiere di vino bianco
PROCEDIMENTO:

 

Mettete le farine mescolate tra loro a fontana, nel centro versate le uva , i cucchiai di olio e un pizzico di sale. Con l’aiuto di una forchetta iniziate sbattete le uova al centro, e iniziate ad amalgamare gli ingredienti tra loro. A questo punto, versate un po’ di acqua alla volta e  impastate con le mani, il composto deve risultare liscio e omogeneo, non molto appiccicoso. Lavorate bene la pasta , impastandola per circa 10/15 minuti. Lasciatela poi riposare a temperatura ambiente per almeno 30 minuti, dentro una bacinella ricoperta da un canovaccio.
Passato il tempo di riposo, prendete la pasta e tiratela a soglia, con il matterello, o con la macchinetta per pasta. Le tagliatelle non devono essere sottili, ma lasciate un po grosse, devono sembrare caserecce, un po’ ” grezze” , non sottili come quelle acquistate.
Le tagliatelle sarebbe meglio farle il giorno prima e lasciarle seccare, in un luogo asciutto.
PROCEDIMENTO SUGO SALSICCIA:
 
Prendete le salsicce e privatele della parte esterna. Sbriciolatele e mettetele in una padella con un filo di olio d’oliva. Fatele rosolare e bagnate con del vino bianco che farete evaporare, continuate la cottura per altri 10/15 minuti a fuoco basso.
Nel frattempo portate a ebollizione l’acqua di cottura delle tagliatelle salata . Versate le tagliatelle, cucinate per 5 minuti. Scolate le tagliatelle e versatele nel sugo di salsiccia, spadellatele e servite.
Buon appetito
Alla prossima ricetta
Silvia

 

 

CONSIGLIA Torta di mais