Browsing Tag:

cucina

Senza categoria

Torta morbida con fichi , noci e cioccolato

Niccolò il primo giorno di scuola elementare era preoccupato, non sapeva bene cosa lo aspettasse, l’ho lasciato titubante e pensieroso, sono andata a prenderlo che era felice e pieno di voglia di fare. 

Da mamma non potevo che essere felice per la cosa, ma devo dire che l’entusiasmo dei primi tre giorni è già svanito. 
Questa sera era un continuo lamento, a scuola devo stare sempre seduto, mi fanno colorare tutto il giorno, e fate questo è fate quello. Ho cercato di fargli capire che i primi giorni farà cose più leggere, per iniziare dopo con lezioni e esercizi per imparare a leggere e scrivere, ma visto che i lamenti non si fermavano, sono andata dritto al punto; Niccolò, da ora iniziano i tuoi 20 anni di studi, quindi smetti di lamentarti , dormi, e inizia a studiare!!! Dite che forse sono stata troppo brusca???? Beh forse si, ma ho avuto l’effetto che speravo, ha sbuffato, mi ha dato il bacio della  buonanotte e si è addormentato. Non sono mai stata paziente, anzi, la pazienza è iniziata ad arrivare da quando ho i bimbi. Non so come facciano certe mamme, mi sembrano bambole di porcellana, sempre perfette in ogni occasione, pacate, sembrano uscite da qualche film americano, dove tutto è bello, i figli sono tranquilli, non urlano mai, non fanno capricci , e quando la madre gli dici qualcosa, questi come rispondono??? Certo mamma, va bene mamma…… Ma da dove sono usciti??? Esistono veramente bimbi così??? Ok dai siamo durante le riprese di un film, ora quel bimbo così educato si trasforma, ne sono sicura, inizierà ad urlare, tirerà la maglia della mamma per chiedergli qualcosa mentre lei sta parlando con un’altra mamma, dai su bimbo fai una puzzetta, un pianto, fammi vedere se sei reale. Invece no, tutto quello che speri lo faccia quel bimbo,lo fà il tuo di figlio, e lì in quel momento esce tutta la tua pazienza, esce un auto controllo che non pensavi di avere, riprendi i bimbi con una educazione esemplare, mentre dentro di te il diavolo sta preparando il forcone per farli fuori. 
A voi capita mai??? I miei figli a volte sono proprio stronzi (sono la madre lo posso dire) , sembra abbiano dei sensori, a volte sono dei perfetti lord, a volte sembrano usciti da un film gangster. 
Comunque ritorniamo a noi e parliamo di cose serie. Oggi vi propongo questa torta , la ricetta è presa dal libro Dolci naturali di Amber Rose.
Un libro fonte di ispirazione, nelle ricette utilizza solo frutta di stagione, alimenti naturali e farine come quella di farro, segale e grano saraceno, nelle ricette padroneggia il miele
e lo zucchero non raffinato.
La ricetta che vi vado a proporre l’ho leggermente modificata, ho tolto le mandorle e ho aggiunto dell’ottimo cioccolato fondente, un tripudio di piacere per i vostri palati.

INGREDIENTI:

260 gr di fichi maturi, tagliati a fette
115 gr miele
semi di 1/2 baccello di vaniglia
100 gr burro ammorbidito
140 gr farina di farro
1 cucchiaino di lievito in polvere
50 gr noci tagliate grossolanamente
50 gr di cioccolato fondente a pezzetti
3 uova
70 ml di latte
cannella (facoltativa)
PROCEDIMENTO:

Preriscaldate il forno a 180°
In una ciotola mettete i fichi tagliati, i semi di vaniglia e 40 gr di miele, mescolate delicatamente.
In un’altra bacinella, lavorate il burro con il miele rimasto,aggiungete poi farina , uova, latte, noci, cioccolato e lievito. Mescolate bene l’impasto in modo che risulti tutto omogeneo ( io con la frusta a mano sono riuscita benissimo) , oppure usate quella elettrica.
Foderate una tortiera del diametro di 22cm e versate metà impasto, spargete sopra i fichi e ricoprite con il restante impasto.
Spolverizzate la superficie con cannella in polvere.
Fate cucinare per 40/45 minuti
Togliete dal forno e fatela raffreddare.

Alla prossima ricetta 
Silvia
Senza categoria

Sale profumato ( nel frigo non può mancare)

Molte di voi sicuramente già lo conoscono e lo usano quotidianamente in cucina. Onestamente ci ho messo un po’ per convincermi a fare questo post, lo trovavo un po’ ‘inutile’ , poi un’amica mi ha convinto a farlo, insomma è per tutte quelle persone ( amica compresa) che in cucina ancora non lo conoscono e lo usano.Nel mio frigorifero non manca mai, è utilissimo per condire carne, verdura al forno, ragù , per insaporire i piatti che più vi piacciono. È semplice semplice da fare, e potete utilizzare le erbe aromatiche che più amate, è assolutamente naturale.Io lo tengo in frigo, così le erbe aromatiche non si seccano e rimangono sempre fresche come appena raccolte.

 

INGREDIENTI :
 
150 gr sale fino
2 rametti di rosmarino
2 rametti di salvia
1-2 spicchi di aglio ( a vostro piacimento)
Qualche rametto di timo/ maggiorana/ erba cipollina
Potete usare le erbe aromatiche che più vi piacciono.
PROCEDIMENTO:
In un mixer mettete il sale ,le varie erbe aromatiche, e l’aglio. Azionate il mix e frullate  per circa 1-2 minuti.
Il profumo che emana è avvolgente, io lo adoro.
Ora il vostro sale è pronto non vi resta che utilizzarlo. Vedrete che non riuscirete più a farne a meno .

 

 

 

 

Usatelo anche come pensiero per una vostra persona cara, sarà sicuramente gradito
Alla prossima ricetta
Silvia
Senza categoria

Cupcake alle nocciole con cuor di Nutella

Mercoledì si inizia un nuovo percorso, il mio Niccolò inizia la prima elementare, e la cosa mi fa sentire stranissima.
Si ok, a tutti noi genitori fa strano quando iniziamo a pensare alle tappe dei nostri figli, dal primo dentino, a quando ci dirà ” ciao mamma io vado a vivere da solo” ( della serie sono grande , mi arrangio, mi vivo la mia vita) , ma credo che non siamo mai abbastanza pronti per tutti i loro cambiamenti.
Niccolò ha 6 anni, anche se , per corporatura e altezza ne dimostra 8/9 , è il mio gigante buono , vivace , testardo, a volte un po’ irruento, ma buono e sensibile . Mi fa strano pensarlo già in prima elementare, mi sembra ieri che andava al nido, e voleva solo la sua mamma, ora invece inizia già a parlare di fidanzatine, e onestamente la cosa a volte un po’ mi infastidisce ( sarò sicuramente una stronza di suocera), per il momento siamo solo io e il padre eccitati per la cosa, lui ha già capito
che stava meglio alla materna, il suo unico pensiero positivo, riguardo alla primaria è solo uno, mi ha detto: mamma alla primaria ti danno di più da mangiare ( povero ancora non sa che ho già avvisato le maestre che non devono abbondare nelle porzioni). 
Buona avventura figlio mio.
Ma torniamo a noi, oggi vi propongo questi cupcake con nocciole e cuor di nutella
direi che come abbinamento ci siamo alla grande.

INGREDIENTI PER 12 CUPCAKE:

175 gr burro a temperatura ambiente
100 gr zucchero semolato
150 gr farina
1 bustina di lievito
100 gr di nocciole in polvere
3 uova
nutella
GLASSA:

200 gr burro temperatura ambiente
150 gr zucchero a velo

PROCEDIMENTO:

Mettete il burro, lo zucchero semolato, le uova, la farina,le nocciole e la bustina di lievito 
in una ciotola e lavorate per 2/3 minuti con uno sbattitore elettrico, finché il composto
non diventa spumoso.
Preriscaldate il forno a 180°.
Prendete i pirottini, versate mezzo cucchiaio di impasto, poi versate un cucchiaino di nutella e coprite con un’altro mezzo cucchiaio di impasto.
Cuocete in forno per 20 minuti.
Per la glassa, lavorate con un cucchiaio il burro con lo zucchero a velo, finché non diventa una crema morbida e soffice.
Quando i vostri cupcake si saranno freddati, spargete delle glassa sopra e decorate con un po’ di 
nutella e con qualche nocciola.

Alla prossima ricetta 
Silvia
Senza categoria

Plumcake con banana e uvetta

Ok vacanze finite, e tutto ritorna alla solita routine, sveglie che suonano troppo presto, Niccolò inizia la primaria, bimbi da portare a scuola , rugby, nuoto…… Insomma giornate decisamente più piene di adesso . 
Con le vacanze non so voi, ma io oltre ai bei momenti passati in perfetta ( o quasi)  tranquilla con la famiglia, mi porto a casa anche qualche kg in più! 
Ma perché rinunciare al piacere della tavola solo per kg???? Ecco qui una ricetta veloce veloce per un’ottima colazione , ma anche merenda sana e gustosa. 

Ingredienti:

2 uova
150 gr zucchero di canna
250 gr farina 
180 gr latte
80 gr olio di semi
2 banane mature 
150 gr uvetta 
1 bustina di lievito
Procedimento :
Mettete l’uvetta in ammollo con dell’ acqua.
Montate con uno sbattitore elettrico le uova con lo zucchero, aggiungete poi
il latte, l’olio, e amalgamate bene gli ingredienti tra loro.
Ora unite la farina e la bustina di lievito, mescolate e unite per ultimo le banane tagliate in pezzi e l’uvetta scolata e strizzata per eliminare l’acqua superflua.
Per evitare che l’uvetta durante la cottura scenda sul fondo del plumcake, dategli una leggera infarinata.
Versate l’impasto in uno stampo da plumcake rivestito da carta da forno.
Cucinate in forno preriscaldato a 180° per 40 minuti.

Alla prossima ricetta 
Silvia

Senza categoria

Tortina al farro e pere con crema al mascarpone

… ohh Toffee…..Toffee….
Toffee….Toffee
…..Come…..Sei già sveglia!…
Hai già preparato il caffè…
….Saresti proprio una brava moglie!…Eh…
Ooh toffee…Toffee…Toffee…

Oh toffee…Toffee…Toffee…

Ooh toffee…Toffee…Toffee…
….Toffee…Toffee…

…..Passami l’asciugamano!…
…..Quello bianco….Lì, sul divano!…
…..Toffee!!!…….



Ci sono le giornate De Gregori, quelle nelle quali voglio sentire solo musica classica, giornate da musica latina….. Quella dell’altro giorno era giornata Vasco, penso di aver ascoltato per una decina di volte ciascuna , in ordine Toffe, Ridere di te, Brava. 
Ascoltandole avevo quella sensazione di natura, purezza, ma anche di qualcosa di buono, godurioso, che quando lo assaggi , ti piace e ne vuoi ancora. 
Ecco che sono nate queste morbidissime tortine con farina di farro , pezzi di pera e farciti con una meravigliosa crema al mascarpone, alla quale non saprete dire basta. 
Senza crema sono ottime per una sana e nutriente colazione o merenda, farcite saranno ottime come dessert per i vostri amici.

Ingredienti per 6 tortine: 

100 gr farina di farro 
50 gr farina integrale
1 uovo
80 gr miele
90 gr olio di oliva ( spremuto a freddo)
1/2 bustina di lievito
un pizzico di zenzero
2 pere Williams
1/2 cucchiaino di essenza di vaniglia

Ingredienti per la crema: 


150 gr mascarpone
60 gr zucchero a velo



Procedimento:


Preriscaldate il forno a 170°
Pelate le pere, e tagliatele a pezzetti non troppo piccoli
In una bacinella montare l’uovo con il miele e l’olio di oliva, fino a quando il composto risulta vellutato e denso.
Unite le farine ,il lievito, lo zenzero, e amalgamate bene gli ingredienti tra loro.
A questo punto aggiungete le pere , mescolate .
Prendete dei pirottini alti da muffin e versateci il composto per 3/4 .
Fate cucinare in forno per 18/20 minuti.

Per preparare la crema, versare il mascarpone con lo zucchero a velo in una ciotola e mescolare
velocemente con un cucchiaio , fino a quando non saranno bene amalgamati.

La crema al mascarpone la potete spalmare sopra le vostre tortine, oppure tagliatele a metà e farcitele
Potete decorarle con qualche fettina di pera magari caramellata, insomma spazio alla vostra fantasia.

Provatele ne varrà la pena
Alla prossima ricetta
Silvia

Senza categoria

Bicchierini nutel-wafer

E poi ci sono quelle giornate che iniziano stupendamente.
Alzarsi con calma, sentire il sole che timidamente vuole entrare in casa, e tu gli apri le finestre e gli dici. ecco, accomodati.
Adoro fare colazione cosi, finestre aperte, un leggero venticello che entra e la pelle che viene scaldata dai raggi del sole, in sottofondo metto Ne Me Quitte Pas di Maria Gadù,
 e che la giornata ora abbia inizio.
Era più una giornata da cose leggere, salutari , camminata nel montello, potare la siepe, respirare l’aria primaverile che avanza, andare a prendere nuovi fiori per il giardino……..insomma le classiche giornate da film romantico americano……………non chiedetemi perchè, non lo so neanche io (si lo so,chiamata dalla materna che il piccolo stava male 38.5 di febbre) a un certo momento si è rivelata giornata cioccolato e coccole.
Ogni tanto un pò di cioccolata ci sta daiiiii.
Insomma ok la dieta (qualcuno la starà facendo) io in dieta ci stò da una vita, da una vita che non seguo la dieta, insomma ho ancora 2/3 mesi per la prova costume,e quel giorno la cioccolata ci stava tutta.
La ricetta è super veloce e super facile
INGREDIENTI PER 6 BICCHIERINI:

80 gr di wafer
100 gr mascarpone
100 gr nutella
granella di nocciola ( facoltativa)
PROCEDIMENTO:

Sbriciolate i wafer .
Preparate la crema alla nutella, mescolando con una frusta elettrica il mascarpone con la nutella, finchè il composto non risulta omogeneo.
Prendete i vostri bicchierini e alternate uno strato di wafer sbricciolato con uno di crema alla nutella.
Ponete in frigo per circa un’ora.
Guarnite con della granella di nocciola a vostro piacimento


Vi sono piaciuti????

A presto
Silvia

Senza categoria

Tagliatelle alla barbabietola con pesto di nocciole

Lo so mi prenderete per pazza, ma fare la pasta in casa, impastare  mi rilassa. C’è chi ama uscire e fare shopping ( amo pure quello) ma quando la giornata è storta, 
l’unico rimedio è mettermi in cucina  all’opera. 
In casa avevo della barbabietola , che onestamente a nessuno piace particolarmente, ecco che ho pensato di usarla per fare delle tagliatelle. Ai bimbi in qualche modo riesco sempre a girarla, per quanto riguarda il marito, fortunatamente non si lamenta mai ( o quasi) di quello che preparo. 
Di nocciole ne ho in quantità, mio padre ha più di un’albero  e Niccolò (il mio ometto grande) ogni volta che va dai nonni ne porta sempre a casa, onestamente non so il perché, ma è fissato con le nocciole. Si riempie le tasche e quando andiamo in giro le regala agli altri come se fossero d’oro. Lo lascio fare perché il gesto mi fa un’enorme tenerezza.
Torniamo alla nostra ricetta.
Vi consiglio questo piatto, perché lo trovo leggero,equilibrato, salutare e anche stiloso.
 INGREDIENTI PER 4 PERSONE:

300 gr farina 
100 gr barbabietola lessata e frullata
1 uovo
Sale q.b 
1 cucchiai olio oliva 
INGREDIENTI PER IL PESTO DI NOCCIOLE:

200 gr nocciole sgusciate
Olio oliva
Sale
50 gr pecorino romano
 

PROCEDIMENTO:

Mettere la farina a fontana e versate la purea di barbabietola, l’uovo , un pizzico di sale e il cucchiaio di olio. Iniziate a impastare, se la pasta risulta ancora troppo morbida e appiccicosa aiutatevi versando ancora un po di farina. Il risultato deve essere  una pasta liscia e omogenea. Lasciatela riposare per circa 30 minuti coperta da un canovaccio. 
Passato il tempo iniziate a stendere la pasta, con la macchinetta o il matterello.
Lasciate asciugare le vostre tagliatelle
Ora passiamo al nostro pesto di nocciole.
Mettete le nocciole in un mortaio e pestatele con il pestello fino a ridurle quasi in ‘polvere’.
Aggiungete l’olio di oliva , il formaggio grattugiato e aggiustate di sale.
Se non disponete del mortaio, frullate il tutto con un mixer a immersione, creando un pesto cremoso.
Portate ad ebollizione l’acqua delle tagliatelle salata, quando bolle versate le tagliatelle e fate cucinare per circa 4 minuti.
Scolate le tagliatelle e condite con il vostro pesto di nocciole.
Per chi vuole sopra può aggiungere alcune nocciole pestate grossolanamente.
Buon appetito

Alla prossima ricetta
Silvia
Senza categoria

Plumcake all'arancia

E poi ci sono quelle giornate che alle 15 di pomeriggio hai già voglia fosse sera ,hai  già voglia di andare a letto…….ma non è cosi!
Lavatrice da stendere e rifare, lavastoviglie da svuotare, aspirapolvere da passare, ma cosa più importante, piccole pesti da andare a recuperare all’asilo.
Non so voi, ma quando io sono stanca morta a causa del lavoro, più il sonno che incombe, bé con i bimbi ho veramente poca pazienza, e riuscire a trovare qualcosa da fare per tenerli occupati fino a cena senza troppi litigi non sempre è facile e lasciarli davanti alla tv a rincitrullirsi onestamente ancora non mi va.
Le giornate questa settimana sono state bellissime,e noi abbiamo approffitato per giocare in giardino, e fino a li tutto liscio, ma quando si rientra in casa parte il delirio (soprattutto il più piccolo Jacopo, ultimamente è una frigna e un caga cazzo di prima categoria) ecco che allora scatta il piano di salvezza……..CUCINARE.
Metterli a cucinare è una di quelle cose che entrambi fanno volentieri, ovviamente anche qui litigano,per il mestolo, per chi deve grattugiare il limone,mettere la farina, aggiungere le uova etc etc , cosi abbiamo iniziato a dividere i compiti e i ruoli, come una vera brigata di cucina.
La ricetta che oggi vi voglio proporre è un plumcake all’arancia, molto soffice, profumato,morbido e salutare, ottimo per colazione, ma anche per una sana merenda.
Preparate gli ingredienti, prendete una bacinella e armatevi di frusta….. siete pronte????

INGREDIENTI:
200 gr farina
150 gr zucchero
2 uova
100 ml olio di semi
250 ml succo di arancia
la buccia grattugiata di 2 arance
una bustina di lievito
PROCEDIMENTO:
Per prima cosa accendete il forno a 180°
Mettete tutti gli ingredienti in una bacinella e armati di frullatore elettrico amalgamate bene gli ingredienti, il composto dovrà risultare liscio e omogeneo
Versate il composto all’interno di uno stampo da plumcake, mettete in forno
e fate cuocere a 180° per 35/40 minuti
Passato il tempo fate la prova dello stuzzicadente, per verificare la cottura del plumcake
Potete decorare il vostro plumcake con qualche fetta di arancia, precedentemente messa in forno a 190° per circa 20 minuti

Chi vuole una fetta????

alla prossima ricetta
Silvia
Senza categoria

Cupcake al cioccolato con cuor di rocher

Un tripudio di cioccolato questo cupcake. Impasto a base di cioccolato, con all’interno un Ferrero Rocher, e sopra per completare l’opera , un froosting con cioccolato fondente. 
INGREDIENTI PER 12 CUPCAKE:
125 gr burro ( temperatura ambiente) 
150 gr zucchero di canna 
2 uova
100 gr farina 
1 bustina di lievito 
50 gr cacao in polvere 
12 Ferrero Rocher 
INGREDIENTI FROOSTING AL CIOCCOLATO:
200 gr cioccolato fondente, o al latte 
100 gr burro 
4 cucchiai di latte
150 gr zucchero a velo 
PROCEDIMENTO:

Accendete il forno a 180 gradi. 
In una bacinella mettete tutti gli ingredienti e lavorate con una frusta elettrica per circa un minuto, finché il composto non diventa soffice e cremoso. 
Prendete i pirottini e versate mezzo cucchiaio di impasto, posizionate dentro un Ferrero Rocher e coprite con un’ altro mezzo cucchiaio di impasto. 
Mettete i pirottini in forno per 20 minuti.
Mentre i vostri cupcake si cucinano, vi dedicate alla preparazione del froosting al cioccolato. 
Mettete in una pentola con fondo spesso il cioccolato spezzettato, il latte e il burro. Scaldate a fuoco basso, mescolando finché il cioccolato e il burro non si sono sciolti. 
Togliete la pentola dal fuoco e aggiungete  lo zucchero a velo , mescolate bene finché il composto non diventa omogeneo. Con l’aiuto di una sac a poche decorate ora i vostri Cupcake. 
Questi Cupcake li potete servire anche tiepidi, senza froosting, ma accompagnati da una pallina di gelato alla vaniglia sopra . 
Alla prossima ricetta 
Silvia 
Senza categoria

Risotto con mele cannella e castagne

Dentro un guscio
riccio e spinoso
matura un frutto
dolce e gustoso!
Fuori dal guscio
possiede
un mantello 
e una camicia..
presentandosi
bella e..liscia!
Dal sapore
autunnale
ecco arrivare
le gustose
castagne…
 
 

Eccomi qui dopo un po’ con una nuova ricetta amici . Oggi vi propongo questo risotto decisamente autunnale. Molti di voi penseranno che il risotto con la mela non si sposi bene, vi invito a provare questo piatto, e vi ricrederete. Il sapore acidulo e zuccherino della mela, si sposa benissimo con quello un po’ dolciastro delle castagne, un pizzico di cannella     per conferire al piatto quella nota un po speziato che tanto gli dona.

Ingredienti per 4 persone:
 
320 gr riso vialone nano
1 cipolla bianca piccola
1 lt brodo vegetale ( cipolla-sedano)
1 mela grossa 
12 castagne 
Burro
Parmigiano 
Sale
Procediamo:
 
Per prima cosa preparare il brodo, mettere un litro d’acqua a bollire con la cipolla e il sedano.
Mettete a cucinare le castagne in un pentolino con dell’acqua, fate bollire per circa 15 minuti. Passato questo tempo, scolatele e sbucciatele, togliendo la buccia esterna e anche la pellicina che avvolge la castagna.
Pelare e tritare la cipolla. Mettere in una pentola la cipolla con un po’ di olio d’oliva, fatela soffriggere senza fargli prendere colore. Versate il riso , fatelo tostare e bagnate con un po’ di brodo, fate evaporare, versate la mela precedente sbucciata e tagliata a pezzetti piccoli. Continuate la cottura del risotto per 15/18 minuti. A fine cottura aggiustate di sale, aggiungete 3/4 delle castagne precedente cotte, un pizzico di cannella e mantecate il vostro risotto con burro e parmigiano. Ed ecco a voi il vostro risottino pronto. Servite con le rimanenti castagne sopra è una spruzzata di cannella. 
 
 
alla prossima ricetta
 
Silvia 
CONSIGLIA Torta di mais